Gioca a FORGE of EMPIRE, gioca a RAIL NATION oppure ELVENAR sono giochi BELLISSIMI e Gratuiti

13 agosto 2013

Gelosia (1953) - Film completo di Pietro Germi

Regia/Director: Pietro Germi Soggetto/Subject: opera Sceneggiatura/Screenplay: Giuseppe Mangione, Giuseppe Berto, Pietro Germi Interpreti/Actors: Erno Crisa (Antonio, il marchese di Roccaverdina), Marisa Belli (Agrippina), Vincenzo Musolino (fattore Rocco), Liliana Gerace (contessina Zosima), Alessandro Fersen (don Silvio), Grazia Spadaro (mamma Grazia), Gustavo De Nardo (Neli Casaccio), Pasquale Martino (commissario), Renato Pinciroli, Amedeo Trilli (maresciallo), Guido Medici, Loriana Varoli (Cristina), Gustavo Serena (medico), Giovanni Martella (Salvatore), Assunta Radico (madre di Agrippina), Maresa Gallo (Santa), Itala Dini, Francesco A. Bertini, Paola Borboni (zia baronessa) Trama: Il marchese di Roccaverdina, in Sicilia, porta a vivere nel suo palazzo, come sua amante, Agrippina, una giovane contadina per cui ha perso la testa. Circondato dalla disapprovazione dei suoi pari, il marchese tenta inizialmente di educare a modi più signorili la fanciulla, ma i suoi sforzi sono vani. Per salvare le apparenze, decide allora di farla sposare a Rocco, il suo fattore, con l'accordo che il matrimonio non verrà mai consumato. Il giorno delle nozze gli basta il sospetto che Rocco non tenga fede al loro patto per gettarlo in preda a una cieca gelosia, che lo induce a ucciderlo. Per il delitto viene condannato un innocente, Neli Casaccio. Il marchese cerca di alleviare il rimorso che lo divora confessandosi, ma il prete gli nega l'assoluzione per il suo rifiuto a farsi carico pubblicamente dell'omicidio. Schiacciato dalla colpa, il marchese si ammala e viene accudito dalla contessina Zosima, la cugina che la sua famiglia vorrebbe vedere come sua sposa. Dopo la guarigione viene celebrato il matrimonio, ma il marchese riprende la relazione con Agrippina. Neli Casaccio evade nel frattempo dal carcere e viene ucciso dai carabinieri. Il marchese impazzisce e muore tra le braccia della sua amante.

Nessun commento: